Elenco blog personale

sabato 26 marzo 2016

25 marzo - Renzi dice che non siamo in guerra? E questi morti cosa sono?

SONO 119 I MORTI PER INFORTUNI SUI LUOGHI DI LAVORO DALL’INIZIO DELL’ANNO
Con le morti sulle strade e in itinere si superano i 240 morti complessivi
Morti sul lavoro nel 2016
25 marzo
Sito Osservatorio http://cadutisullavoro.blogspot.it


25 marzo - Ichino la Jena Ridens, che gioisce per i licenziamenti facili del Jobs Act



La riforma del lavoro secondo Pietro Ichino: "Il licenziamento non è più un tabù"
ALESSANDRIA - La “filosofia” del Jobs Act spiegata da Pietro Ichino. Lunedì 21 nella sede dell'associazione Cultura e Sviluppo il professor Ichino, giuslavorista, senatore della Repubblica tra i fautori della nuova riforma del lavoro, attraverso la presentazione del suo ultimo libro “Il lavoro ritrovato” (Mondadori 2015) ha illustrato i punti cardine sui quali la riforma è stata costruita, fornendo un'analisi dei dati sin qui registrati in termini di occupazione dopo l'entrata in vigore del cosiddetto contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti e degli altri provvedimenti contenuti nel Jobs Act. Flexsecurity, la parola d'ordine intorno alla quale il Jobs Act ha preso forma.

25 marzo - Festivi infrasettimanali non pagati. Un parere sbagliato dell'Aran



Festivi infrasettimanali lavorativi non pagati come straordinario. Quel parere sbagliato dell’Aran
A decorrere da gennaio 2016 le aziende, sulla scorta di un parere dell’Aran, hanno stabilito che “il personale turnista che lavora il giorno festivo infrasettimanale ha diritto esclusivamente alla specifica indennità ma non al compenso per il lavoro straordinario o all’alternativa del riposo compensativo”. Ecco perchè il parere dell’Agenzia appare però palesemente infondato
24 MAR - E’ tristemente noto ai lavoratori che, di recente, alcune aziende sanitarie, sulla scorta di un parere dell’ARAN reso in merito all’applicazione dell’art. 9 del CCNL integrativo dell’Area Comparto e dell’art. 6 del CCNL del 10.02.2014 dell’Area Dirigenza Medica, hanno comunicato che, a decorrere dal mese di gennaio 2016, “il personale turnista che lavora il giorno festivo infrasettimanale ha diritto esclusivamente alla specifica indennità disciplinata, per il personale del comparto dall’art. 44, comma 12, del CCNL comparto sanità del 01.09.1995 e per la dirigenza dall’art. 8, comma 2, del CCNL del 10.02.2004 ma non al compenso per il lavoro straordinario o all’alternativa del riposo compensativo”. L’ARAN ha riferito, e le aziende sanitarie hanno fedelmente riportato, che tale orientamento sarebbe supportato da alcune pronunce della Suprema Corte di Cassazione, tra le quali, da ultimo, Cass, civ., sez. VI, ordinanza n. 14038 del 19.06.2014.

24 marzo - Rischio chimico nelle aziende: il nuovo decreto

riceviamo da M. Spezia


Segnalo che al link:
è possibile consultare il Decreto Legislativo 15 febbraio 2016, n. 39 che comporta importanti modifiche anche per il Decreto legislativo 9 aprile 08, n. 81 relativamente alla gestione degli agenti chimici.
In particolare con il Decreto Legislativo 15 febbraio 2016, n. 39, che entrerà in vigore il 29 marzo 2016, diventa obbligatorio per tutte le aziende eseguire la valutazione del rischio chimico tenendo in considerazione la nuova classificazione degli agenti chimici apportata dai regolamenti CE n.1907/2006 e n.1272/2008.
Infatti l’articolo 223, comma 1 del Decreto legislativo 9 aprile 08, n. 81 ora impone dopo le modifiche quanto segue:
“Nella valutazione di cui all'articolo 28, il datore di lavoro determina preliminarmente l'eventuale presenza di agenti chimici pericolosi sul luogo di lavoro e valuta anche i rischi per la sicurezza e la salute dei lavoratori derivanti dalla presenza di tali agenti, prendendo in considerazione in particolare:
a) le loro proprietà pericolose;

24 marzo - Amianto morti di ..."PROGRESSO"



Segnaliamo per conoscenza l'uscita del libro Amianto morti di "progresso" che racconta le lotte del nostro comitato e di altre associazioni in lotta contro l'amianto, i cancerogeni e le stragi causate dal profitto attraverso le testimonianze degli operai, i documenti processuali e lettere inedite fra Comitato e Inail 
Il libro di 275 pagine e in vendita nelle librerie a 19,50 euro (costo stabilito dalla casa editrice) per gli associati e gli amici del Comitato siamo riusciti ad averne diverse copie a 15 euro già disponibili nella nostra sede. Il libro si può richiedere telefonando ai n. 02 26224099 o 3357850799.
Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio


Cap. 1 – Non solo nelle piazze: i processi penali
Sconfitte e vittorie: i casi Eternit, Marlane, Enel, Franco  Tosi,
ThyssenKrupp, Fibronit, cantieri navali, Montedison 11

24 marzo - No ai licenziamenti facili...... come a quelli difficili



Stato di agitazione all’acciaieria Cogne: “No ai licenziamenti facili”
Lo hanno proclamato i sindacati dopo il licenziamento di un lavoratore. Pirovano: mossa che non facilita le trattative.        
    
22/03/2016
cristian pellissier
aosta
I sindacati proclamano lo stato di agitazione per la Cogne Acciai speciali “per evitare - spiegano le Rsu della Cogne - una pericolosa escalation di licenziamenti facili che possono toccare qualsiasi lavoratore”. I sindacati fanno riferimento al “licenziamento di un impiegato per soppressione di posto di lavoro”. La motivazione, in un'azienda così grande, per loro non è accettabile. La Cogne “poteva trovargli un'altra mansione” e chiedono quindi all'azienda di tornare sui propri passi.
Non si è fatta attendere la risposta della Cogne. L'amministratore delegato del gruppo, Monica Pirovano, dichiara: “Restiamo basiti di fronte al comunicato delle RSU e le ragioni sono molteplici”. Pirovano spiega: “Da un lato, infatti, questo atteggiamento non favorisce di certo la trattativa in corso tra l’azienda, il lavoratore e il suo sindacato per trovare una soluzione conciliativa in vista della convocazione davanti alla Direzione regionale del lavoro”.

23 marzo - Di M. Spezia: SICUREZZA SUL LAVORO: KNOW YOUR RIGHTS! “LETTERE DAL FRONTE” DEL 23/03/16



INDICE

Gino Carpentiero ginocarpentiero@teletu.it
FIRME PER AFFONDARE LE TRIVELLE...E I TRIVELLATORI IL 17 APRILE

Ancora IN MARCIA! ancorainmarcia@gmail.com
PENSIONI FERROVIERI: DALLA LOCOMOTIVA ALLA CASSA DA MORTO!

PREMIO ATTILA 2015: VINCE IL TRIBUNALE DI ALESSANDRIA

Gino Carpentiero ginocarpentiero@teletu.it
INVITIAMO LA COMUNITA’ SCIENTIFICA A RIFLETTERE SUI POSSIBILI EFFETTI DELL’INTRODRODUZIONE DEL TTIP

Posta Resistenze posta@resistenze.org
DELEGATI FIOM FCA: GLI INCOMPATIBILI NON SIAMO NOI
RIGASSIFICATORE FERMO? PAGA LO STATO!

Clash City Workers cityworkers@gmail.com
ENRICO FORMISANO, UCCISO DAL LAVORO (NERO)

martedì 22 marzo 2016

22 marzo - Reading: 1° aprile ore 17,30 libreria Gilgamesh TA



comunicato invito da far circolare ampiamente e con tutti i mezzi disponibili

Reading  dai libri usciti a Taranto sull’ilva
invitati gli autori


tesi,analisi,opinioni a confronto sui libri sulla questione ilva usciti a taranto
reading e incontro con autori e cittadini interessati
realizzato a cura degli autori del libro ‘ ILVA -la tempesta perfetta’ edito da tarantocontro e LA CITTA’ DEL SOLE
alla libreria Gilgamesh
via Oberdan 45  Taranto
1 aprile 2016 ore 17.30

adesioni, info
347-1102638

22 marzo - Ucciso dall'amianto, risarciti moglie e figlio



La vittima lavorava in un cantiere navale-meccanico
di CORRADO RICCI 


La Spezia, 22 marzo 2016 - Dolore, rabbia, morte e rivalsa giudiziaria. Un rincorrersi di tribolazioni che, sempre più spesso, approdano al conforto delle sentenze. L’esposizione all’amianto presenta il conto, dopo 20-30-40 anni dall’insinuarsi della prima fibra killer nei polmoni. Ma là dove è provata la connessione del mesiotelioma con l’ambiente di lavoro a rischio e con la mancata adozione, a tempo debito, di misure protettive, il verdetto arriva, inesorabile, a compensazione del dolore di chi piange il proprio caro, ucciso dal tumore che è conseguenza dell’esposizione all’amianto. È di ieri un’altra sentenza che riconosce il diritto degli eredi di una vittima dell’amianto ad ottenere il risarcimento del danno per la perdita del congiunto e per il dolore da lui sofferto.

22 marzo - Di M. Spezia: SICUREZZA SUL LAVORO: KNOW YOUR RIGHTS! “LETTERE DAL FRONTE” DEL 21/03/16



INDICE

MONTEFIBRE: L’AMIANTO C’ERA FINO AL 2010

Movimento Femminista Proletario Rivoluzionario mfpr.naz@gmail.com
IL PANE E LE ROSE: FEMMINISMO E LOTTA DI CLASSE

Silvia Cortesi sylvyacort@gmail.com
NASCE LO “SPORTELLO APERTO” DELLE LAVORATRICI DELLA SANITA’

Silvia Cortesi sylvyacort@gmail.com
ECOBALLE: 118 MILIONI PER SMALTIRLE

Muglia la Furia fmuglia@tin.it
13 MARZO 1987: PER IMPARARE A NON DIMENTICARE

Adesioni Comitato “Vota SI per fermare le trivelle” adesioni@fermaletrivelle.it
17 APRILE: “FERMA LE TRIVELLE”

22 marzo - Morti operaie in Lombardia



Morti sul lavoro in Lombardia: camionista schiacciato da un tubo, operaio cade in una roggia
L'autotrasportatore ucciso mentre stava scaricando materiale in una ditta del Bergamasco. Il corpo del secondo lavoratore trovato senza vita nella roggia che stava dragando nel Bresciano


21 marzo 2016





Due incidenti mortali sul lavoro tra la provincia di Bergamo e quella di Brescia. Il primo dramma a Stezzano (Bergamo) dove un camionista di 60 anni è morto mentre si trovava in una ditta dove era arrivato per consegnare il suo carico di pesanti tubi di ferro. Uno di questi si è sganciato dagli altri sul tir ed è precipitato addosso all'autista che stava iniziando le operazioni di scarico.